Sofia (Bulgaria)

SCARICA LA MICROGUIDA IN FORMATO PDF

Arrivare a Sofia in treno ti ributta indietro di diversi anni, la stazione è vecchia è un pò malandata; subito di fianco alla stazione dei treni c’è invece una moderna Stazione dei Bus, penso che in Bulgaria il mezzo migliore per muoversi sia proprio questo, i treni sono generalmente vecchi e sporchi ed è tollerabile un viaggio non superiore alle due ore, c’è da dire però che il treno attraversa posti più suggestivi.
Sofia pur essendo leggermente più cara di molte città Bulgare è comunque molto economica, difficilmente mangerete con più di 10 euro; le vie hanno le scritte in cirillico e non è facilissimo orientarsi senza una cartina; la città si gira facilmente a piedi, in ogni caso ci sono molti tram

Per arrivare in centro città dalle stazioni (Treni e Bus)  ci sono due possibilità, il tram o la metropolitana, la seconda è molto nuova, anche se i convogli sono vecchi, vi porterà facilmente nei punti strategici di Sofia, è subito fuori dalle stazioni, le fermate sono poche e scritte in cirillico, informatevi bene quindi su che scritta cercare o chiedete che numero di fermata è;  potete anche utilizzare i tram. la maggior parte è fuori dalla stazione, attraversate la strada, passate una specie di tensostruttura e vi trovate sulle banchine, non è comodissimo capire dove passa un tram, informatevi sul numero e sulle fermate, potete acquistare i biglietti presso dei botteghini che sono sulle banchine, a loro chiedete info, quando i botteghini sono chiusi si vedono della sorta di “bagarini” che vendono i biglietti, solitamente sono validi e si pagano uguali, loro guadagnano perché prendono i blocchetto da 10 che costa meno e poi lo vendono singolo; generalmente le persone danno indicazioni, attenzione  chiedete a persone giovani perché, anche se gentili, molte persone più mature non parlano inglese.

Per l’Aeroporto affidatevi a notizie che trovate sul sito istituzionale (link)

La moneta in uso è il Lev (LV) 

Questi elencati sono i posti che abbiamo visitato e frequentato, non necessariamente i migliori, ma quelli  di cui possiamo dare informazioni di prima mano.

Mance
Tendenzialmente il cameriere si aspetta il 10% di mancia, comunque spesso basta arrotondare il conto, ovvio che se non si è soddisfatti si può non lasciare, attenzione qualche ristorante la applica mediante la dicitura “servizio” controllate

DSCN6905 (Copy)

Cosa Abbiamo Visto:

> la via Vitosha, la strada principale con bar e negozi, ancora con le rotaie del tram che passano e qualche buco
> il palazzo di Giustizia, coi suoi imponenti leoni
> la chiesa Sveta Nedelya, una chiesa molto interessante ricca di vicissitudini e ricorrenze storiche
> la statua di Santa Sofia, attenzione la città non prende il nome da lei
> la chiesa Sveta Petka Samardzhiiska, tra le più vecchie di Sofia, molto suggestiva
> da lontano la Moschea e la Sinagoga
> la fonte delle acque minerali, molti abitanti della città andavano ad attingere da bere presso questa fonte di acqua calda
> I bagni pubblici, purtroppo adesso in ristrutturazione, una bella struttura nel centro città
> I palazzi del governo Sovietico, costruzioni imponenti adesso diventati metà uffici pubblici e metà attività commerciali
> La Rotunda, una chiesa antica nel cortile del palazzo presidenziale
> Il teatro Nazionale
> La chiesa di Santa Sofia, una bella chiesa che da il nome alla città
> la cattedrale Alexander Nevsky, prima era la cattedrale ortodossa più grossa d’Europa, magnifica e fatta costruire in onore dei Russi
> il Palazzo Reale, molto bello e simpatica storia dei sovrani Bulgari
> il Parlamento e il monumento al Tsar Liberator
> il monastero di Rila, a due ore di pulmino da Sofia, si va quasi solo con tour organizzati, vale senza dubbio la visita, per le sue costruzioni ed i bellissimi affreschi
> la chiesa di Boyana. patrimonio dell’Unesco, di solito è compresa nel tour per Rila, gli affreschi all’interno sono molto suggestivi e raccontano molto della Bulgaria
> i tabaccai nel sottoscala con le finestre a livello dei marciapiedi

DSCN6988 (Copy)

Dove Abbiamo Dormito:

Art Hostel  (21/A Angel Kanchev Street link) ostello in centro, le camere ed i bagni non sono al top, ma il giardino e il bar valgono la pena

Dove abbiamo Mangiato:
Anbaka (Angel Kanchev Street) un ristorante economico con cucina locale, molto vicino all’ostello si mangia bene
> Tavite  (58, Gladstone Str link) il ristorante è bello, il cibo è ottimo, un pò più caro della media Bulgara, unica pecca i camerieri poco simpatici
> Un self service in piazza Garibaldi, economico e con piatti locali
> in qualsiasi panetteria ottime le frittelle

Ci siamo divertiti:

> Raffy Bar & Gelato (Vitosha 8 link) buono per una birretta serale e anche per una buona colazione mattutina
> Rock’n Roll Bar (Dyakon Ignity)  locale in un seminterrato, carino e divertente, prezzi modici e buona musica
>Art Hostel bar (21/A Angel Kanchev Street) il locale dell’ostello, non so se è aperto a tutti, ma il giardino è ottimo per fare incontri coi viaggiatori

IMG_3169 (Copy)

Walking Tour:
Free Sofia Tour (Palazzo di Giustizia link) un bel tour in inglese, ottime guide, giovani e simpatiche, due volte al giorno fanno il tour

Ci hanno raccontato (non possiamo mica vedere tutto):
Tanti altri bar nella movida di Sofia, le visite interne della Sinagoga e della Moschea, un Hotel nella cui Hall ci sono delle rovine romane, curiosità i Bulgari per dire si scuotono la testa da destra a sinistra, per dire di no dall’alto in basso, esatto contrario di noi!! Ho visto diversi cani randagi, ma non ho avuto mai problemi

Annunci