Plovdiv (Bulgaria)

SCARICA LA MICROGUIDA IN FORMATO PDF

PLOVDIV (BULGARIA)
Plovdiv sarà capitale della cultura nel 2019 e già adesso si presenta molto ben tenuta, immagino che con l’avvicinarsi di quella data sarà ancora più bella, la città sorge su dei colli, quindi preparatevi a camminare sempre in sali e scendi, la parte storica è divisa in due parti, la  Old Town con le sue strade pavimentate in maniera sconnessa ma affascinante e le vestigia romane e la città più moderna, con i bar ed i negozi, i bei palazzi e qualche ricordo dell’epoca Comunista; la sera si può tranquillamente mangiare nella parte storica oppure andare nella parte moderna, in particolare nel quartiere di Kapana soprannominato The Trap (la trappola) per le sue stradine che si intrecciano in un dedalo, i prezzi sono generalmente allineati al resto della Bulgaria e dei paesi dell’Est Europa, quindi molto economici (pasto con meno di 10 euro).
La stazione dei Bus è a 5/10  minuti di Pullman o Taxi, attenzione alle tariffe che vi chiedono, vi consiglio di prendere il Bus quando arrivate, attraversate la strada e la fermata è vicino ad un edicola, mente per ritornare alla stazione dei Bus potete far chiamare un taxi soprattutto nelle prime ore del mattino, fate però parlare il personale dell’ostello od albergo che sicuramente vi farà risparmiare, dalla stazione dei Bus partono corse sia per il Mar Nero che per Sofia, dalla capitale si può raggiungere Plovdiv anche in treno, la stazione è nelle prossimità di quelle dei Bus

La moneta in uso è il Lev (LV)

Questi elencati sono i posti che abbiamo visitato e frequentato, non necessariamente i migliori, ma quelli di cui possiamo dare informazioni di prima mano.

Mance
Tendenzialmente il cameriere si aspetta tra il 5 e il 10% di mancia, ovvio che se non si è soddisfatti si può non lasciare, attenzione qualche ristorante la applica mediante la dicitura “servizio” controllate il conto prima di dare la mancia.

DSCN7057 (Copy)

Cosa Abbiamo Visto:

>la Old Town con le sue case del Rinascimento Bulgaro e le sue strade sconnesse
> La Knyaz Aleksandar I la strada principale coi suoi negozi e bar
> Il teatro Romano nella città vecchia, affascinante nella sua storia, ne vale sicuramente la pena
> le vestigia dello stadio Romano nella parte nuova
> I graffiti sulla Sahat Hill, con le icone della storia Bulgara
> Le varie statue che rappresentano i personaggi della città in particolare Sasho sweetheart
> La chiesa di San Constantine ed Helena
> Le chiese ortodosse e la moschea con la meridiana
> Il panorama da una delle colline

DSCN7121 (Copy)

Dove Abbiamo Dormito:

Old Plovdiv Hostel  (Chetvarti yanuari 3 link) uno degli ostelli più belli in cui sia stato, gestore e staff accoglienti e simpaticissimi, vivamente consigliato

Dove abbiamo Mangiato:

> Grazhdanski Klubb /Citizens’ Club (Stoyan Chalukov 1) un ristorante nella parte vecchia, buoni piatti ed economici
> Rahat Tepe (Dr Chomakov link) un buon ristorante sulla collina, si può mangiare all’aperto piatti gustosi

Ci siamo divertiti:

Abbiamo gironzolato per The Trap e visto diversi bar, abbiamo bevuto in qualcuno, sembrano tutti belli, carino uno nella Old Town vicino Hikers hostlel, un giardino dove fanno musica dal vivo

Walking Tour:
Free Plovdiv Tour (link) ritrovo davanti all’ufficio postale, in estate due tour al giorno

Ci hanno raccontato (non possiamo mica vedere tutto):
Tutti i vari musei della città, le visite alle vecchie case della Old Town e i vari giardini

Annunci