Lo Zaino

Quale bagaglio scegliere per un viaggio?

chi preferisce il trolley, chi il valigione mega bombato, chi la borsa alla moda; la mia scelta per i viaggi itineranti è Lo Zaino; ma perchè lo zaino? prima di tutto per la sua comodità, andando spesso con treni e bus, dovendo spesso percorre strada a piedi o su mezzi pubblici, questo tipo di bagaglio risulta molto comodo perchè te lo carichi sulle spalle, lo sbatti dove vuoi e in ostello lo ficchi comodamente nell’armadietto o in qualche angolo; altro motivo è che onestamente diciamolo fa molto figo, molto “viaggio”.

Le caratteristiche di uno zaino quali devono essere? i due criteri principali sono la robustezza e la praticità; proprio perché lo sbattete ovunque e perché gli spallacci verranno molto sollecitati la robustezza è parte fondamentale, per quanto riguarda la praticità è soggettivo il mio Lafuma traveller 60 è molto stretto ed alto e mi trovo molto bene per il fatto che ha due tasche principali staccate, una la uso per le calzature e l’altra per il vestiario,  in  più ha due tasche sopra dove metto libri, guide  e beauty case.
Tenendo conto che tutto quello che vi porterete sarà letteralmente sulle vostre spalle è da considerare anche la capienza, penso che i tagli ideali siano 40 e 60 litri, perché consentono di metterci abbastanza materiale e di essere al contempo avere la giusta dimensione e leggerezza; importante anche che abbia il telo di protezione in caso di pioggia e se possibile una copertura per chiudere dentro gli spallacci quando lo si imbarca in aereo, mio fratello lo ha così ed è una figata.

Cosa mettere nello zaino? bhe qui vale tutto ed il contrario di tutto, vi dico solo che ogni volta riduco il numero di pantaloni e magliette e ogni volta mi rendo conto di aver portato  troppa roba e ogni volta mi riprometto di diminuire, un circolo vizioso insomma; per la ragione di peso sopracitato il consiglio è pensare attentamente a cosa portare, valutando i luoghi che si visiteranno, ma tenendo sempre presente che una lavanderia a gettoni o posti a poco pezzo in cui far lavare i vestiti si trovano in molti ostelli ed in tutte le città e il look stropicciato da maglietta presa a caso dallo zaino vi distinguerà 😉
Un piccolo consiglio per i pantaloni; non metteteli piegati ma arrotolateli ed occuperanno molto meno spazio.
A parte l’abbigliamento adatto ed i medicinali importanti (quelli per cui  serve la prescrizione medica), ci  sono altre cose che porto sempre via con me e che non uso quasi mai visti gli standard abbastanza alti che oramai hanno gli ostelli, ma un saccolenzuolo, il lucchetto per l’armadietto ed una piletta direi che non dovrebbero mancare; tenete presente che tutto si può comprare, ma n un viaggio magari risulterebbero spese inutuli, quindi cercate il giusto compromesso tra le cose che potete portare da casa e che sono indispensabili e le cose superflue che occuperebbero solo spazio.

In ultimo personalmente mi porto sempre uno zainetto come bagaglio a mano, quando sono in giro con zaino grosso dietro e zaino piccolo davanti sembro una tartaruga ninja, ma l’utilità di questo zaino di appoggio per me è fondamentale soprattutto se si viaggia in aereo, e nel bagaglio a mano si devono mettere le cose veramente importanti che in caso di smarrimento dell’altro bisogna avere con se.

IMG_3510 (Copy)Fotografie-0282 (Copy)

Annunci