Odeceixe 10/11/12 Agosto 2011

“Quando non ti aspetti nulla di particolare è la volta in cui trovi qualcosa; questa massima può essere applicata ad ogni viaggio itinerante, spostarsi da Tavira è stata una scelta un po sofferta ma il troppo casino nel raggiungere le spiagge  ci ha spinto a cambiare destinazione balneare, quindi su consiglio di una amica portoghese ci siamo recati in questa città dal nome quasi impronunciabile; Odeceixe è l’ultimo paese della Algarve prima di entrare in Alentejo ed è situato in un parco naturale; dopo un lungo viaggio in pullman con cambio a Faro e relativa attesa siamo arrivati a metà pomeriggio, la sensazione è stata molto strana perchè già durante il tragitto ti sembra di andare più in collina che al mare e il punto in cui ti scarica il bus è nascosto rispetto al paese.

DSCN2861 (Copy)

Dopo una felice esplorazione da parte di Ermanno e Giovanna abbiamo trovato sistemazione per tre notti; camminando per il paese ci si è aperto un mondo, il villaggio è molto carino con piazzette lastricate e vie strette, belle case bianche e un mulino a vento che sovrasta il tutto, potrebbe benissimo essere trasportato in Grecia e non sfigurare; la cosa che mi ha colpito subito era quell’aria molto rilassata e freak che lo contraddistingue; sono stato letteralmente rapito da questa atmosfera, qualche piccolo baretto, i ristorantini con le griglie accese pronte a farti venire l’acquolina e la sua moderata vita notturna fatta di incontri e chiacchiere senza esagerazione; gli abitanti sono cortesi ed affabili e disponibili ad aiutarti; ciliegina sulla torta la pensione in cui abbiamo soggiornata, gestita da Claudio, un portoghese mezzo matto ma affabile che si prodiga molto per rendere piacevole il soggiorno a chi alloggia da lui, la colazione è spettacolare e ti fornisce le biciclette per andare in spiaggia, mi sembra si chiami “Residencia do Parque” ma se chiedete di Claudio vi indicheranno tutti dove si trova (a meno che non sia rimasto in Brasile).

Ed ora la spiaggia, la brutta notizia è che la spiaggia è a 3 km dal paese e che alla fine c’è una salita di circa un chilometro, la bella notizia è che ne vale assolutamente la pena e sulla via del ritorno fermatevi a riservare un tavolo in un ristorante (l’ingresso sembra una fattoria) poco fuori dal paese, una delle cene più buone di tutto il viaggi ; l’arenile è fatto a conca, circondato da scogliere e con un fiume che corre lungo il termine della spiaggia, l’acqua è veramente ghiacciata ma tonificante e le onde sono un paradiso per i Surfisti.

DSCN2846b (Copy) 

Piacevolissimo trascorrere tutta la giornata, sopra la scogliera è ricca di barettini dove passare un po di tempo e pranzare; la birra sempre economica vi terrà compagnia e vi divertirete a giocare con le maree che allungano ed accorciano la spiaggia; proprio grazie alle maree si crea un divertentissimo gioco col fiume che sfocia nel mare; la mattina il mare risale lungo il fiume, ma al rientrare del mare il corso d’acqua acquista più velocità, dovete risalire qualche centinaio di metri lungo il fiume e poi buttarvi lasciandovi trascinare dalla corrente a mo di attrazione da parco acquatico, attenzione anche il fiume è freddino.
Ora basta vi ho raccontato troppo, Odeceixe è uno di quei posti che vorresti tenere un po nascosto, un pochettino tuo, fuori dalle tratte turistiche, più noto ai locali che ai viaggiatori è un po una perla nascosta, ovvio deve piacere il genere e dovete proprio lasciarvi trasportare da quella atmosfera fricchettona.”

VAI ALLE FOTO

Annunci