Tavira 8/9 Agosto 2011

“Prima tappa balneare di questo viaggio; grande tirata in bus quindi sveglia presto e poi da Obidos verso l’Algarve con sosta tecnica a Lisbona; abbiamo deciso di fermarci a Tavira per evitare il casino delle grosse città di questa regione (Faro, Lagos, Albufeira) e perchè molti amici ce lo hanno consigliato; il paese è adagiato lungo un fiume e per raggiungere le spiagge bisogna prendere un battello e recarsi all’isola di Tavira, una strisci di terra lunga molti chilometri, una volta sbarcati dal battello bisogna superare il camping e i vari bar a bordo spiaggia; l’acqua è molto pulita anche se estremamente fredda e quando il mare diventa agitato perde un po della sua bellezza; la spiaggia è un po troppo affollata nella zona centrale (zona dei bar) ma, essendo molto lunga, camminando un po ci si può ritagliare dei pezzi di arenile quasi isolati; ci sono tutte le attrezzature consuete per passare la giornata al mare.

DSCN2829 (Copy)

Il paese in se è molto carino e non troppo affollato, devo confessare che per pigrizia non mi sono molto addentrato nelle belle vie lastricate e ho lasciato agli altri la visita al castello di rito; la cittadina è piena di bei ristorantini e baretti dove cenare e passare una bella serata in compagnia, ovviamente tutto ai prezzi modici portoghesi, belo anche passare il tempo nelle piazzette vedendo la vita scorrere con i turisti sia stranieri che indigeni ed attendere il calare del sole che in queste zone avviene abbastanza tardi.

A Tavira ho compiuto i miei 40 anni, una cifra bella tonda, è bello festeggiare il proprio compleanno sempre in posti nuovi ed affascinanti, infondo se si ha un po di voglia è uno dei pochi privilegi di essere nati in Agosto, oltre quello di dover offrire da bere a pochi 🙂

DSCN2823 (Copy)DSCN2824 (Copy)

Intanto il viaggio prosegue, dopo la prima esperienza da solo sono tornato a viaggiare in gruppo, essendoci Ermanno più esperto ho un po inserito l’autopilota, lasciandomi guidare ed adeguandomi al ritmo del gruppo, un po un viaggio organizzato (scherzo) certo però che attivare tutti i canali per cavarsela da solo, dormire in camerata, parlare per quasi la totalità del tempo in inglese; un po in questo viaggio mi manca, però in cambio ho amici con cui condividere questa bellissima esperienza e che mi sta coinvolgendo sempre di più, rilassarsi bevendo una birra e ridere e scherzare facendosi compagnia durante i trasferimenti.

Tavira è proprio un bel posto per trascorrere alcuni giorni al mare, gli alloggi sono abbastanza numerosi tra affittacamere B&B e Hotel, la spiaggia è molto grande e si trova quello che si vuole ed il mare è abbastanza bello, il paese è poi molto carino e rilassante, unico sbattimento è il dover prendere il traghetto per andare in spiaggia e alcuni momenti della giornata  la coda per salirci è veramente lunga e soprattutto al ritorno diventa anche un po scocciante, quindi magari avendo l’auto a disposizione è consigliabile andare in qualche spiaggetta vicina, tipo Cacela Velha e per questo noi abbiamo deciso di muoverci e cercare un nuovo posto in cui stare. quindi ancora in bus per altri lidi.”

VAI ALLE FOTO

Annunci