Stoccolma 12/13 Agosto 2013

Ciao Viaggiatori, dopo un po di pausa siamo tornati, ripartiamo con il viaggio 2013, non dimenticate di leggere di Riga e Tallin così ricapitolate il tutto

Enrico

“Prima settimana  già 3 città visitate e grandi esperienze; dopo una confortevole traversata in traghetto siamo approdati a Stoccolma, da sempre la capitale della Svezia ha suscitato in me molta curiosità, sarà  perché non sono stato mai in queste lande, sarà il mito della efficienza ela curiosità per questo famoso welfare Scandinavo e perché no, la mitologia sulle donne incantevoli; non sfaterò questo ultimo mito, ma cercate di capirmi, dopo essere stato in Lettonia ed Estonia devo dire che il meglio lo avevo già visto.
Appena sistemati nel bellissimo e caro, nell’economia di questo tour, City Backpacker Hostel (www.citybackpackers.org)  ci siamo subito catapultati nella città vecchia, Stoccolma è costruita su un arcipelago e la Old Town è nominata Gamla Stan, si tratta di un insieme di vie acciottolate, chiese e passaggi che sfociano sul mare, la vera figata è che così si hanno tanti bei punti panoramici da dove vedere tutte le costruzioni di interesse storico ed artistico senza avere dei grossi ostacoli davanti; a Stan ci sono anche il Palazzo del Parlamento e soprattutto l’imponente e bellissima sagoma del palazzo Reale e il breve spettacolo del cambio della guardia.
Dopo un frugale pranzo, visti i prezzi saranno tutti frugali, nel pomeriggio ci siamo spostati a Djurgarden per visitare il Vasa Museum, questo museo a mio parere è imperdibile, si tratta di una nave da guerra del 1600 affondata e recuperata pressoché intatta grazie alle favorevoli condizioni del mar Baltico, visitando questo museo si ripercorre la breve storia di questo galeone, ma anche un excursus sulla storia della Svezia di quegli anni, penso sia l’unico esempio al mondo di esposizione di questo genere ed il prezzo del biglietto (130sk) è abbondantemente giustificato.
Il tardo pomeriggio è dedicato a sacro riposo e  al cazzeggio in ostello, un ambiente molto accogliente e in un dedalo di stanze e corridoi, molto vivibile e pulito, il clima ideale per incontrare altri viaggiatori; la cena è stata veloce ma squisita, consumata in un locale Messicano, i fantastici tacos con pastor ci hanno proiettato dal Nord dell’Europa al caldo ricordo del nostro viaggio in Messico; giusto per non farci mancare nulla abbiamo onorato le birre Svedesi e grazie ad alcuni Happy Hour siamo riusciti a non svenarci; Stoccolma infatti si conferma una città molto costosa ma se si sta attenti si possono contenere i costi in maniera abbastanza agevole.
Secondo ed ultimo giorno dedicato a girare a piedi qualche isolotto, la mattina la dedichiamo a Skeppsholmen, punto ideale per qualche scatto fotografico alla Old Town e una camminata nel verde, su questa isola c’è anche un museo di arte contemporanea posto in cima ad una collinetta e dopo qualche pics ci si incammina per Sodermalm per un giro su questa grossa isola e sulla bella via Sodemalmstrong si cammina un po per una foto dalla torre Katarinahissen, da dove si può vedere la città da un ottimo punto di vista ed  ottimo pasto al Bla Dorren, un luogo frequentato da tanti Svedesi e pochissimi turisti, un giro per l’isola coi suoi vicoli e le grandi vie piene di bar e negozietti, in questo alternarsi di stradine tranquille e arterie molto frequentate, saliscendi e camminamenti lungomare.

Stoccolma mi è piaciuta abbastanza, avevo molte remore perché sapevo che i prezzi erano proibitivi, ma senza strafare e accontentandosi per le libagioni, dopotutto la cucina Svedese non è indimenticabile, penso sia un posto alla portata di tutti; la cosa gradevole di questa città sta nel sentirsi sempre in un posto molto ben gestito, dove è palpabile l’attenzione rivolta al benessere ed alla soddisfazione del cittadino, in un alternanza di monumenti storici, vie e viette, scorci bellissimi e musei si trascorrono ore veramente piacevoli e si riempe lo zaino di ricordi indelebili.

Intanto una settimana è trascorsa ed un primo bilancio si può fare, con Ermanno si viaggia molto bene e queste zone nel Nord Europa valgono decisamente la pena ,sia in  una grande città come Stoccolma o una piccola capitale come Riga si percepisce un buon stile di vita, dove più ricco e dove più povero ma sempre con un attenzione ai propri abitanti.

Next stop Copenaghen”

 

Annunci