Tempo di vacanze

Ormai ci approssimiamo alle tanto sospirate ferie estive, come la maggior parte degli italiani anche noi di BT andremo in vacanza ad agosto.

E’ tempo di tirare fuori gli zaini e cominciare a definire le idee che sono sul tavolo, con ogni probabilità andremo voleremo verso est per poi rientrare via terra… come al solito niente di organizzato tanta improvvisazione ma tanta voglia di rimettersi sulla strada.

Quasi quasi visto che parliamo di vacanze vi racconto delle mie vacanze dello scorso Natale…

Sono stato a Phu Quoc, isoletta nel sud del Vietnam e molto vicina alla costa della Cambogia. L’idea nasce da Roberto il mio collega, patito di Asia, prima delle ferie estive 2012 mi dice che pensava di andare a visitare quest’isola durante le vacanze di Natale. La cosa mi incuriosisce e appena mi dice che uno dei motivi è il fatto che il nuovo aeroporto internazionale è in costruzione capisco che non c’è tempo da perdere; così a settembre appena rientrati da un viaggio compriamo subito i biglietti aerei: Malpensa – Dubai – Ho Chi Minh city e ritorno. Compriamo poi la tratta HCMC – Phu Quoc ma a questo punto in noi nasce una domanda… Ma possiamo andare in Vietnam  senza fare un salto a Bangkok?!? Ovviamente no e quindi ci infiliamo anche 3 giorni a Bangkok… quanto ci piace questa città! Ok ora rimane solo da far digerire ai miei la partenza la sera di Natale (però almeno il pranzo con tutta la famiglia è salvo).

25/12/2012 ore 17: dopo il classico pranzo di Natale di casa Traietta comincia a farsi sentire l’adrenalina di una nuova partenza, vi confesso che, nonostante ormai viaggiare sia una piacevole abitudine, il giorno della partenza per le vacanze sento sempre un po’ di farfalle nello stomaco… la voglia di partire verso qualcosa di nuovo (per me) è sempre stimolante. Sto controllando la mia attrezzatura fotografica, che ora so avermi accompagnato per l’ultima volta,  che mi arriva un messaggio :”Sto partendo da casa”! Eccoci un rapido check per non dimenticare nulla di essenziale: Passaporto, portafolio, telefono… suona il campanello. Saluto la famiglia e si parte!

Il primo stop è Ho Chi Minh city… arriviamo già in serata in una città che si sta preparando a vivere il capodanno, cena veloce al mercato  e poi giretto un paio di birre e a nanna che la mattina ci si sveglia presto per volare.

Arrivati a Phu Quoc troviamo una sistemazione per la prima sera, l’isola è abbastanza piena e non è facile trovare un buco, credo che Roberto mi stia maledicendo per non aver voluto prenotare niente nonostante lui me lo avesse detto più volte… fortunatamente dopo mezza giornata di ricerche troviamo un bungalow vista mare al Nhat Lan Resort. La vita sull’isola scorre abbastanza tranquilla e noi passiamo le nostre giornate in giro in motorino a caccia di spiagge, mentre la sera ce ne andiamo al mercato notturno a mangiare.;quello che sembra mancare sull’isola è qualche locale dove potersi divertire la sera… tutto sommato i posti ci sono anche ma alla fine la gente per il momento non è che gira molto nei locali. La sera di capodanno decidiamo di concederci una cena a base di aragosta alla griglia al mercato, e poi mentre giriamo un po’ per vedere di trovare qualche festa in paese veniamo tirati dentro a una festa pre-matrimonio… accolti come gli ospiti d’onore veniamo rimpinzati di cibo e birra (calda), trascinati a ballare al ritmo di un karaoke incomprensibile fino a che salutiamo mezzi ciochi con la promessa di ritornare l’indomani per la festa di matrimonio :”Tumorrò! Fai oclock!” ok domani alle cinque vengo! Così dopo questo fuori programma andiamo a festeggiare l’anno nuovo in spiaggia. Passati un altro paio di giorni sull’isola a riprendersi dai festeggiamenti dell’ultimo dell’anno facciamo rotta su bangkok… scegliamo Sukhumvit come zona in cui alloggiare. Andare a Bangkok mi sembra come tornare in una casa al mare… la sicurezza di tonrare in un posto conosciuto con i tuoi punti di riferimento ma il bello di Bangkok è che continua a cambiare; sparisce qualcosa (il mercato notturno davanti a Lumpini park 😦  sigh!) e trovi sempre qualcosa di nuovo. La scoperta di stavolta è tutto merito di Roberto:  RCA district best spot per chi cerca locali notturni con gente locals, ottima alternativa al Sukhumvit dove ci sono un sacco di locali validi per turisti. Il tempo di farsi fare un abito e un paio di camice su misura ed è già ora di tornare verso casa… anzi no già ora di ricominciare a lavorare, mi fermo a Dubai per la fiera… il mio anno lavorativo comincia lì… è una vitaccia ma qualcuno la deve pur fare! Non ringraziatemi mi sacrifico io per voi….

Annunci